martedì 14 giugno 2011

PARDULE alle CILIEGIE

Ingredienti: 350g farina OO, 50g fecola di patate, 40g strutto, 500g ricotta di pecora, 200g zucchero, 2 uova, 1/2 bustina di lievito per dolci, cannella in polvere, ciliegie, miele, zucchero a velo

Inserire nel mixer 250g di farina con la fecola, lo strutto ammorbidito e 90ml di acqua tiepida; azionare l'apparecchio fino al formarsi di una palla di impasto. Prelevare l'impasto, avvolgerlo in pellicola e metterlo a riposare, coperto da un tovagliolo, a temperatura ambiente, per 30 minuti. Nel frattempo preparare il ripieno sbattendo le uova con lo zucchero a crema, unirvi la ricotta, la farina rimanente setacciata con il lievito, e un bella presa di cannella; coprire fino all'utilizzo. Tirare la pasta, e con un coppapasta del diametro di 8cm, ritagliare tanti cerchi; porre al centro di ognuno 1 cucchiaino di ripieno (senza esagerare perchè in cottura aumenta, altrimenti sborda), e pinzare la pasta con le dita, formando così i cestini. Adagiare le pardule su una teglia rivestita di cartaforno e farle cuocere in forno già caldo a 180° per 10 minuti. Adagiare al centro di ognuna 1 ciliegia, colarvi 1 goccia di miele e cospargere con abbondante zucchero a velo; proseguire la cottura per 20minuti, finchè il ripieno sarà brunito. Lasciar raffreddare e portare in tavola.
Con questa ricetta partecipo alla RACCOLATA LE MINI TENTAZIONI di DIARIO DELLA MIA CUCINA.
http://diariodellamiacucina.blogspot.com/

32 commenti:

  1. Bellissimi e golosi!!! Complimenti cara, baci

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia tesoro ^__^ Bellissime queste tortine e con un abbinamento davvero goloso. Bacioni, buona giornata

    RispondiElimina
  3. Ma che buoni che devono essere!!! bravissima!!!

    RispondiElimina
  4. sono bellissime, chissà che buon sapore... complimentiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  5. Que fantastica receta, una delicia.

    SAludos

    RispondiElimina
  6. ma che buoni questi dolcetti,bravissima

    RispondiElimina
  7. Sono una meraviglia, molto brava ciao ♥

    RispondiElimina
  8. Belli... Veramente belli!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Ma sono bellissime! E' un peccato mangiarle!! ^_^

    RispondiElimina
  10. !solo falta el cafe!.....!que ricas!, estupendo, besitos

    RispondiElimina
  11. invitantissima e deliziosa ricetta,ciao

    RispondiElimina
  12. Ciao amico!
    Bella crostata di ciliegie, congratulazioni!
    baci.

    RispondiElimina
  13. Wowwwwwwww Simo!!! Ce ne vorrebbe una per il dopo cena :DDDD
    baciusssssssssssss

    RispondiElimina
  14. che meraviglia fanno proprio gola....
    baci

    RispondiElimina
  15. che belli!!! chissà che buoni!

    RispondiElimina
  16. non c'e' che dire,davvero golose queste pardule!

    RispondiElimina
  17. Queste sono una fortissima tentazione, molto brava
    Mandi

    www.ilfogolar.blogspot.com

    RispondiElimina
  18. è stato divino! buona settimana, Martha.

    RispondiElimina
  19. giuro non le conoscevo ma sono fantastiche ne mangerei volentieri una anche più di una :-)

    RispondiElimina
  20. Invitanti molto invitanti..assomigliano alle zeppole un nostro dolce tipico della Puglia caratteristico per la festa del Papà. Baci Silvia

    RispondiElimina
  21. sono favolose Speedy, brava, mi piacerebbe provarle. Un bacio

    RispondiElimina
  22. A quest'ora come si fa a resistere!!!Ti sono venute perfette!!!

    RispondiElimina
  23. Questi dolcetti devono essere molto buoni, ma cosa significa "pardule"?

    http://calogeromiracucinaericette.wordpress.com

    www.twitter.com/CMRicette

    www.friendfeed.com/CalogeroMira

    www.facebook.com/CalogeroMira

    RispondiElimina
  24. Calogero, pardule e il nome di questi golosi dolci di origine sarda. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  25. Can you tell us more about this? I'd like to find out some additional information.

    Have a look at my webpage ... cold psychic reading
    Also visit my website ... accurate psychic readings

    RispondiElimina